.

Nonostante gli sforzi di molte realtà trentine impegnate nella promozione di una società inclusiva e nel contrasto a tutte le forme di discriminazione, l’assenza di un sistema di monitoraggio territoriale dei casi di discriminazione, unito al problema dell’under-reporting, impedisce di avere un quadro sufficientemente chiaro dei fenomeni discriminatori in Trentino.

Nell’ambito del progetto INGRiD, Intersecting GRounds of Discrimination in Italy, lo Sportello antidiscriminazioni di Trento, in collaborazione con il Centro per Cooperazione Internazionale e il Forum Trentino Pace e Diritti Umani, intendono avviare un confronto su possibili percorsi di sviluppo di un meccanismo di monitoraggio di natura intersezionale con l’obiettivo di favorire l’emersione dei fenomeni discriminatori in Trentino.

La raccolta dei dati permette di approfondire la conoscenza di tali fenomeni. Questa conoscenza è la base necessaria per un impegno concreto verso l’uguaglianza.

Avendo come orizzonte questo obiettivo, invitiamo tutte le realtà locali interessate a partecipare al tavolo di lavoro che si terrà giovedì 29 settembre dalle ore 18:00 alle 20:00 online.

Questo primo confronto ci consentirà di fare una ricognizione preliminare delle modalità e degli strumenti utilizzati nei colloqui con gli/le utenti e nella raccolta dei relativi dati.

Si tratta di un’iniziativa pilota che ha pochi precedenti, ma che merita di essere tentata, al fine di non consentire che l’assenza di dati sulle discriminazioni sia confusa o usata come indice di assenza dei fenomeni discriminatori nel nostro territorio. 

Il tavolo di lavoro si terrà su Zoom. 

Per motivi organizzativi si prega di confermare la propria partecipazione entro il 26 settembre scrivendo a info@antidiscriminazioni.trento.it 

Published On: 23 Settembre 2022Categories: Evidenza, NotizieTags: , ,